Roma (TMNews) - Agosto è alle porte e gli italiani si preparano alle tanto sudate ferie. Che, ancora una volta, saranno trascorse soprattutto sulle spiagge. Da un sondaggio di Confesercenti e Swg emerge infatti che, dopo il calo registrato negli ultimi tre anni, il mare ha riconquistato la maggioranza assoluta delle preferenze dei nostri connazionali. Il 53% degli intervistati afferma di preferirlo come meta di vacanza, staccando di gran lunga gli inseguitori: alla montagna pensa il 12%, alle città d'arte l'11%, mentre solo il 4% ha nel cuore la campagna. La crisi, comunque, si sente e il 50% degli italiani resterà nel nostro Paese, con uno spostamento medio di 400 km rispetto alla città di residenza: Puglia, Emilia-Romagna e Toscana le regioni più gettonate. Nonostante la predilezione per le spiagge nostrane, però, i numeri sono abbastanza impietosi: nel mese di luglio i vacanzieri italiani sono calati del 7% e il fatturato ha perso il 10%.