Washington, (TMNews) - Giro di vite nella gestione dei casi degli immirati clandestini negli Sati Uniti, lo scorso anno si è registrata la cifra record di 400mila rimpatri. Si tratta però di una politica che mette a rischio il sostegno per Barack Obama da parte della comunità ispanica.Infatti la stragrande maggioranza degli immigrati, il 93%, che sono stati forzatamente rimandati in patria sono "latinos", come vengono chiamati negli Stati Uniti gli immigrati provenienti dai paesi latinoamericani". La questione degli immigrati è al centro dunque della campagna elettorale per le presidenziali.A giugno Obama ha deciso di fermare il rimpatrio di giovani immigrati entrati illegalmente negli Stati Uniti da bambini per tentare di ingraziarsi l'elettorato ispanico, mentre Romney ha promesso di rivedere il sistema della carta verde per consentire agli immigrati un più facile ricongiungimento con le loro famiglie.Il 47% dei rimpatriati ha però alle spalle dei precedenti con la giustizia e per questo alcuni governatori come quello dell'Arizona fanno dei rimpatri di massa la chiave del loro programma politico, puntando tutto sulla sicurezza.