Roma, (TMNews) - Il tonno blu del Pacifico è molto apprezzato dagli amanti del sushi, soprattutto in Giappone. Ma è anche una prelibatezza stagionale negli Stati Uniti messa però in pericolo: in alcuni esemplari pescati l'estate scorsa al largo della costa di San Diego sono stati riscontrati livelli bassi di radioattività. "Ora che lo so mangerò un pò meno il tonno". "Io continuo a mangiare il sushi" Secondo un recente studio le cause sono da ricercare nell'esplosione nucleare nella centrale di Fukushima dell'anno scorso. I ricercatori che hanno eseguito i test si mostrano però tranquilli: "Dal punto di vista della salute pubblica non siamo particolarmente preoccupati. Dico questo perché, almeno per i pesci che abbiamo analizzato, la radioattività è solo di circa il 3% sopra la radiazione del fondo naturale". Anche se la maggior parte del tonno blu mangiato dagli americani è coltivato nell'atlantico, molti consumatori sono tuttavia preoccupati. "Personalmente io non esiterei a mangiare il tonno pescato al largo della California, ma sinceramente non lo consiglierei: un sacco di persone sono molto preoccupate per la radioattività. Dopotutto un sacco di alimenti che mangiamo sono radioattivi". I ricercatori controlleranno il tonno che arriverà questa estate per verificare se gli esemplari più giovani siano stati esposti alle radiazioni.