Rapid City (TMNews) - I bisonti sono tornati. Negli ultimi anni la popolazione di questo possente animale, simbolo delle grandi praterie americane del vecchio west è quasi raddoppiata. I bisonti, che un tempo scorazzavano liberi da queste parti, erano stati letteralmente spazzati via durante le campagne alla conquista del West del popolo americano, ma ora stanno tornando a ripopolare le praterie. Le conseguenze più dirette sono state innanzitutto un boom nei consumi di carne di bisonte, considerata più buona e salutare di quella bovina e soprattutto un riequilibrio dell'intero ecosistema locale, come fanno notare gli stessi allevatori."Tutto ciò che hanno nel loro corpo è acqua, sole ed erba - dice questo rancher - non ci sono ormoni o antibiotici. Stiamo cercando di allevarli in un ambiente che sia il più naturale possibile nel 21esimo secolo"."Il bisonte è il salmone delle praterie - spiega il dietologo Kevine Weiland - Ognuno di loro, come un salmone è ricco di Omega 3 e ha un contenuto di grassi saturi molto basso".In pratica la dieta a base di carne di bisonte fa bene alla salute. Non a caso la carne di bisonte costa quasi il doppio di quella bovina e questo rappresenta un grande incentivo per gli allevatori anche se, la mole e la naturale aggressività di questi animali rendono necesario adottare strutture adeguate - e costose - per poterli allevare. Attualmente sono circa 200mila gli esemplari allevati negli Stati Uniti, per adesso prevalentemente nei ranch. E' un numero importante, più del doppio di 5 anni fa e il loro numero è in costante crescita.(Immagini AFP)