Usa (TMNews) - Dimenticatevi le solite previsioni meteo con computer grafica, satelliti e "meteorine", negli Stati Uniti a dire che tempo fa ci pensano i paracadutisti militari. Sono i meteo-parà del 18esimo "Weather squadron" di Fort Bragg in Nord Carolina, meteorologi pronti a saltare giù da un aeroplano per capire come evolvono le condizioni atmosferiche sul campo di battaglia."Questa corda - spiega questa soldatessa - è attaccata all'aereo e quando il paracadutista sui butta fuori si tende e fa aprire il paracadute". I loro compiti sono perlopiù tattici: supportano le truppe di terra e le aiutano a preparare le missioni fornendo lettura e interpretazione in tempo reale dei dati meteo, rilevati con diversi strumenti, come questo palloncino che registra intensità del vento, pressione e temperatura inviando i dati a terra, oppure, lanciandosi direttamente tar le nuvole. "Comunico con tutti - spiega questo paracadutista - ho una radio che mi consente ascoltare tutto ciò di cui ho bisogno sia in volo che al suolo e se atterro in una zona remota sono sempre in grado di comunicare con la mia base". Tra gli altri strumenti che usano i meteo-parà ci sono telemetri laser, ricevitori Gps, visori notturni e telefoni satellitari. Questi ragazzi, inoltre, sono in grado di montare uan completa stazione meteo in qualunque parte del mondo si trovino.Servizio a cura di Pino Di Feo - Montaggio di Vittorio Bedogna