Alaska (TMNews) - Un peschereccio giapponese "fantasma" è stato affondato dalla Guardia costiera statunitense a colpi di mitragliatrice nelle acque del Pacifico. L'imbarcazione, che si dirigeva verso le coste dell'Alaska ed era senza equipaggio, era alla deriva dall'11 marzo 2011, quando lo tsunami l'aveva trascinata in mare.La Guardia costiera ha spiegato che la nave "era un serio problema per la navigazione, poiché nell'oscurità rappresentava un grave pericolo per le altre imbarcazioni che navigavano nel settore". La nave fantasma è il primo e più grande oggetto che abbia finora attraversato il Pacifico fin dalle coste nordorientali del Giappone in seguito alle devastazioni dello tsunami dell'anno scorso. Secondo alcuni analisti, ci sarebbero milioni di tonnellate di detriti che sono stati trascinati in mare dall'onda anomala.