Stati Uniti, (TMNews) - Barack Obama che intona un successo del cantante soul Al Green contro Mitt Romney che si lancia nella patriottica "America the beautiful". Le performance canore sembrano essere entrate di diritto nella corsa alla Casa Bianca negli Stati Uniti dopo il successo all'Apollo Theater dell'improvvisazione del presidente. Gli esempi non mancano.Rick Santorum, candidato repubblicano, nel mezzo di un blackout durante un meeting ha sdrammatizzato cantando "Strangers in the night".Allo slancio canterino, però, negli anni non si è sottratto anche chi non è del tutto portato, come lo sfidante repubblicano alle scorse elezioni John McCain.Oppure Herman Cain, deputato repubblicano che ha abbandonato la corsa alle presidenziali, che rivisita "Imagine" di John Lennon.Non è certo una questione di parte politica, anche i democratici stonano, come dimostrano Hillary Clinton e il senatore Ted Kennedy, scomparso nel 2009, che si lanciava in performance in spagnolo.Se la cava bene John Ashcroft, procuratore generale degli Stati Uniti sotto l'amministrazione di George W. Bush.La star dei politici cantanti negli Stati Uniti per ora resta Obama: la sua interpretazione di "I'm so in love with you" è diventata una suoneria per cellulari e un remix molto apprezzato sul Web.