Chicago (TMNews) - La contesa è stata lunga e molto dura, ma nel momento della proclamazione dei risultati, tanto il presidente rieletto Barack Obama quanto lo sfidante sconfitto Mitt Romney hanno accennato, nei loro discorsi, alla necessità di lavorare insieme. "Abbiamo combattuto strenuamente - ha detto Obama da Chicago - ma solo perché amiamo profondamente questo Paese e ci preoccupiamo per il suo futuro. Nelle prossime settimane - ha aggiunto il presidente - incontrerò il governatore Romney per parlare di come possiamo lavorare insieme per mandare avanti questa nazione".Da parte sua, pur nella delusione della sconfitta, il candidato repubblicano ha, allo stesso modo, lanciato un invito al dialogo bipartisan. "In tempi come questi - ha detto Mitt Romney da Boston - non possiamo permetterci spaccature. Guardiamo ai democratici e ai repubblicani di tutti i livelli per lavorare per il bene della nazione. Credo nell'America e credo nel popolo dell'America".Certamente un elemento di retorica è da tenere in conto, e altrettanto vero è che alla Camera dei rappresentanti i repubblicani hanno la maggioranza e Obama deve necessariamente continuare a fare i conti con questa realtà parlamentare. Resta però la sensazione, che colpisce molto noi italiani, di una cultura del dialogo politico e del fair play a noi ancora sconosciuta.