Washington (TMNews) - Vi ricorda niente? Le bugie del presidente Bill Clinton nell'affaire Lewinski avevano le gambe corte ma non provocarono le sue dimissioni dalla Casa Bianca. Comunque niente di insolito.Sono uomini di potere, sono famosi e hanno tradito le mogli compromettendo carriere e onori stellari.Il generale David Petraeus, l'ormai ex direttore della Cia, è solo l'ultimo a essere colto con le mani nel sacco, per così dire..., e a essere costretto a dimettersi dopo un sexgate. Ma perché personaggi così importanti decidono di mettere tutto a rischio per un'avventura galante? Se lo è chiesto Helen Fisher, autrice del libro "Anatomia dell'amore, una storia naturale di accoppiamenti, matrimoni. Le ragioni del tradimento". Forse è solo una questione ormonale."Sono tutti uomini con molto testosterone in circolo. Quelli che sono in competizione per la carriera, come tutti costoro, innalzano i picchi ormonali e questo finisce per stimolare anche gli impulsi sessuali. Di solito stanno anche a lungo lontano da casa e hanno molte possibilità. E molte donne sono affascinate dagli uomini di potere. Per questo spesso non devono nemmeno darsi troppo da fare".Nella vita civile, una relazione extraconiugale può costarti il matrimonio e il posto. Nell'esercito puoi anche finire sotto processo. Petraeus ha sempre dichiarato che la sua liaison dangereuse è cominciata dopo il suo ritiro dalle forze armate ma non tutti sembrano crederci, come il generale in pensione James "Spider" Marks"Sotto le armi diciamo: se ti dà piacere, lascia perdere. Lui non è stato all'altezza del test per un eccesso di narcisismo e arroganza"La vita militare è molto dura per le famiglie quando devi fare fronte a lunghe separazioni e missioni all'estero ad alto rischio e quella di Petraeus è una lezione senza sconti: anche chi arriva al top può cadere precipitevolissimevolmente...