Buenos Aires (TMNews) - Un tedesco alla guida del Comitato olimpico internazionale. Thomas Bach, 60 enne campione olimpico di scherma a Montreal 1976, è stato eletto al vertice della più importante istituzione sportiva del mondo, e l'emozione non è mancata."E' stato davvero un giorno emozionante - ha detto Bach - Abbiamo cominciato con le votazioni al mattino e essendo abituato come atleta a sapere subito il risultato alla fine di una gara, è stato piuttosto strano dover aspettare lo scrutinio".Poltrona molto politica, quella di presidente del Cio, negli anni non ha mancato di suscitare polemiche e sospetti. Ma Bach vuole sgombrare subito il campo."Io - ha spiegato - non ho fatto alcun tipo di promessa né sul piano dei temi né su quello personale. Nelle mie conversazioni con i membri del Cio non è stata fatta alcuna promessa. Questo mi permetterà, quando andrò a Losanna martedì prossimo, di cominciare il mio lavoro con un foglio bianco".Foglio sul quale Thomas Bach troverà diversi temi spinosi, da affrontare probabilmente con la stessa determinazione che metteva sulla pedana da schermidore.