Buenos Aires, (TMNews) - Boicottano il capitalismo compiendo il gesto più estremo: non comprare.Sono i seguaci del "freeganesimo", parola composta da "free", gratuito e "vegano", chi non ci ciba di alimenti di origine animale, compresi latticini e uova. Loro uniscono le due cose nutrendosi solo di cibo gratuito, così contemporaneamente limitano la partecipazione all'economia convenzionale e il consumo di risorse del Pianeta.Ariel Bosio, argentino di 34 anni, mangia il cibo avanzato da ristoranti e mercati che altrimenti verrebbe buttato."Se noi possiamo avere accesso a questi alimenti e possiamo nutririci senza comprarli evitiamo che il cibo in eccesso venga buttato. Così io evito anche di vendere il mio tempo in cambio di denaro e posso usarlo per costruire una società più giusta diffondendo ad esempio l'alimentazione naturale".Ariel anima la comunità freegana di Buenos Aires organizzando anche un mercatino mensile in cui ognuno porta oggetti che non gli servono più. Tutti da donare gratuitamente.Guido invece la rivoluzione la fa con terra e semi, trasformando i terreni abbandonati in orti e giardini e poi insegnando la sua arte agli altri."Tutta questa utopia di cambiamento di cui la gente parla...Noi non dobbiamo organizzare una grande rivoluzione o sconfiggere il sistema, basta cambiare le abitudini di consumo".(Immagini Afp)