Brasilia, (TMNews) - Un calcio al pallone nel nuovo stadio Mané Garrincha di Brasilia, destinato a ospitare la Confederation Cup. Il presidente brasiliano Dilma Rousseff si mette in gioco con i bambini per l'inaugurazione dell'opera, costata 500 milioni di dollari: è il più caro dei sei stadi che ospiteranno la competizione. Circondata dagli operai che hanno realizzato l'impianto, in compagnia del governatore del distretto della capitale, la Rousseff si è divertita ad autografare il pallone ufficiale della competizione. Poi è arrivato il momento dell'ufficialità."Un anno fa ci dicevano che non avremmo mai costruito gli stadi, che non sarebbero stati pronti in tempo: ma da ciò che constatiamo, sono stati realizzati e consegnati alla Fifa" ha detto il presidente, respingendo al mittente le critiche e rivendicando la qualità degli impianti brasiliani, costruzioni definite "solide, semplici e allo stesso tempo belle". Il pensiero è rivolto al prossimo appuntamento: i Mondiali di calcio del 2014. "Vi presenteremo un modello di qualità e sicurezza di alto livello nelle dodici città ospiti. Faremo la migliore Coppa del mondo di tutti i tempi".(immagini Afp)