Torino, (TMNews) - Tuffi e spettacolo. Si sono sfidati a colpi di acrobazie da un trampolino di 24 metri gli atleti impegnati nella 25esima edizione della Coppa del mondo di tuffi dalla grandi altezze: il teatro è la diga Enel Green Power di Rochemolles, in Piemonte, un invaso di quattro milioni di metri cubi d'acqua a quasi duemila metri di quota che alimenta la centrale idroelettrica di Bardonecchia, appena rinnovata. Il principale protagonista è il tuffatore ceco Michal Navratil, vincitore della competizione, che si è aggiudicato anche la Coppa delle dighe Enel. Come gli altri atleti in gara, si è lanciato da un'altezza pari a quella di un palazzo di otto piani, con un ingresso in acqua, profonda almeno 4-5 metri, a una velocità superiore ai 100 chilometri all'ora. Al secondo posto si è piazzato l'inglese Gary Hunt, al terzo il francese Laurent Fisher.01.03 - 01.0800.47 - 00.52I cinque giudici di campo hanno valutato tre tuffi per ogni atleta, a coefficiente di difficoltà libero, assegnando il punteggio sulla base di correttezza, precisione e eleganza.