Napoli (TMNews) - Un traffico illecito di rifiuti speciali è stato bloccato dai carabinieri di Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. Quattordici persone sono state arrestate e undici sono indagate: a queste ultime è stato notificato il divieto di dimora. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, realizzazione di discariche non autorizzate e gestione illecita di rifiuti speciali nonché frode in pubbliche forniture, truffa, intestazione fittizia di beni, con l'aggravante camorristica. I militari hanno infatti scoperto che l'organizzazione criminale dedita al traffico illecito di rifiuti speciali destinava parte dei proventi degli illeciti a un clan attivo nelle aree del Nolano e del Vesuviano. Durante l'operazione personale del Centro Operativo Dia di Napoli ha provveduto al sequestro di aziende del valore complessivo stimato 8 milioni di euro.