Firenze, (TMNews) - Un maxi sequestro di beni contro la camorra da 41 milioni di euro, in Toscana. C'è di tutto nell'elenco fornito dalla Guardia di Finanza: 44 società, 31 immobili, uno yacht di lusso, 17 cavalli e 67 rapporti finanziari e altro ancora, tutto riconducibile al clan Terracciano. L'operazione ha coinvolto diverse regioni, Campania, Basilicata, Lazio, Sicilia, Friuli, Emilia-Romagna e Umbria, ma l'epicentro delle attività commerciali era la zona fra Firenze e Prato. Qui il clan, accusato di reati che vanno dall'estorsione allo sfruttamento della prostituzione, aveva affondato radici da anni."Nel gruppo c'anche qualche toscano, ma d'altra parte il gruppo si era toscanizzato. Non hanno abbandonato né i legami né i metodi mafiosi".E' la prima volta che nella Regione Toscana viene messa in atto una misura di prevenzione patrimoniale antimafia. Come ha sottolineato la Procura, un segnale fortemente negativo.