Napoli, (TMNews) - Niente di nuovo sotto il sole di Napoli, ma l'odore è sempre molto sgradevole. I rifiuti hanno fatto la loro ricomparsa in alcune vie del capoluogo Campano. Al Vomero e all'Arenella, la raccolta della spazzatura viene fatta a singhiozzo: così cumuli di immondizia attorno ai cassonetti, sacchi neri sparsi ovunque e rifiuti ingombranti ai lati delle strade tornano in scena. La colpa secondo Raffaele Del Giudice, presidente dell'Asia, l'azienda servizi igiene ambientale, è della crisi nazionale, ma anche della cattive abitudini dei napoletani. "Alcuni nostri fornitori, nonostante gli sforzi del comune, stanno avendo dei problemi a ripararci gli automezzi. Va detto anche che il servizio ingombranti sta subendo dei rallentamenti, perchè alcuni cittadini purtroppo stanno scaricando questi rifiuti per strada, forse in previsione dell'estate".Asia e Comune sono impegnati a risolvere al più presto questa criticità, ma bisogna fare di più per sradicare il problema alla radice. "Questa azienda e questa città hanno bisogno di impianti intermedi per valorizzare la raccolta differenziata. La vera crisi dei rifiuti sarà definitivamente scongiurata quando avremo gli impianti in città e quando avremo il ciclo integrato dei rifiuti finalmente costituito.