Torino, (TMNews) - Un omicidio maturato nel mondo dello spaccio di stupefacenti torinese. I carabinieri di Torino hanno arrestato due italiani ritenuti gli assassini che sabato scorso hanno ucciso a colpi di pistola in strada Domenico Galea di 64 anni. In manette sono finiti Giuseppe Maviglia, 42 anni, e Roberto Comperatore, 32 anni, già noti alle forze dell'ordine per traffico di droga come spiega il tenente Antonio Bagnato."I soggetti innanzitutto sono entrambi calabresi, che non significa necessariamente appartenenza alla criminalità organizzata, sebbene le modalità con cui l'omicidio è stato compiuto con una violenza efferata, con l'intento di uccidere". Le indagini sono state velocizzate dalle testimonianze raccolte, che hanno permesso di risalire all'identità dei killer aggiunge il colonnello Domenico Mascoli."L'interrogatorio ha confermato quanto emerso dalle indagini, ovvero che i due si trovavano sul posto al momento del delitto".