Parigi, (TMNews) - "L'assassino portava attorno al collo un apparecchio che si chiama GoPro e permette con un grandangolo di registrare immagini e poi vederle sul computer". Il ministro dell'Interno francese Claude Guéant conferma così che il killer che ha ucciso tre bambini e un adulto davanti a una scuola ebraica di Tolosa indossava una telecamera per girare le immagini dell'accaduto. Un dettaglio che rientra appieno nell'identikit dell'uomo tracciata dagli esperti."Questo confermerebbe il profilo psicologico dell'assassino, presentato come molto freddo e determinato, consapevole dei suoi gesti e delle conseguenze, tanto da registrare gli eventi per poi vederli e magari diffonderli" ha spiegato il ministro, che ha visitato la città. Diverse le piste all'esame degli inquirenti, ma non ci sono elementi sufficienti per dire che si sia vicini all'arresto. Quella privilegiata porta agli ambienti dell'estrema destra, da cui potrebbe provenire un serial killer, mosso da convinzioni razziste e antisemite.