Tolosa (TMNews) - Oltre seimila persone hanno partecipato a Tolosa a una marcia silenziosa e interconfessionale in ricordo delle quattro vittime della strage nella scuola ebraica, uccisi da Mohamed Merah. Alla manifestazione hanno partecipato, sfilando abbracciati, rabbini e imam."Oggi noi marciamo insieme - ha spiegato Gilles Bernheim, gran rabbino di Francia - per difendere i valori della Francia che amiamo, i valori della solidarietà, del rispetto del prossimo, della giustizia. Ed è molto importante che i nostri fratelli musulmani e i nostri fratelli cristiani e noi stessi, solo per parlare delle religioni monoteiste, siamo qui insieme vicino alla scuola della strage"."Questo non è l'Islam, non ci ha nulla a che fare - gli ha fatto eco Hassen Chalghoumy, imam di Drancy -. Chi spezza vite umane, chi uccide bambini e innocenti non appartiene all'Islam, è solo fanatismo, e ferisce noi musulmani come gli stessi ebrei".L'imam ha ridito la condanna di ogni forma di integralismo e, almeno per un giorno, a Tolosa ebrei e islamici hanno mostrato che lo scontro di civiltà non è un inevitabile.