Taranto, (TMNews) - Per sette anni un vigile urbano ha incassato la pensione del padre morto nel 2004. E' successo a Sava, in provincia di Taranto. Il 60enne andava regolarmente alle Poste ogni mese per intascare i soldi, come si vede chiaramente dalle immagini girate dalle Fiamme Gialle. Denaro che non gli spettava poiché non c'era in atto alcun provvedimento di reversibilità della pensione. Finalmente dopo anni il suo raggiro all'Inps è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Manduria e il vigile è stato denunciato per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato.Un'indagine che ha messo fine dunque a una sistematica sottrazione di denaro pubblico, per una cifra che si avvicina agli 80mila euro.Una parte del denaro è stata recuperata grazie al sequestro di terreni, fabbricati e del conto corrente del finto pensionato su cui è stata trovata una grossa somma di denaro.