Taormina (TMNews) - Sfilate di carri allegorici, gruppi in maschera, gare di caccia al tesoro e tanta allegria. E' il carnevale di Taormina, la perla dello Jonio, che quest'anno registra un boom di presenze, il 7 per cento in più rispetto al 2011. Per una settimana, la passeggiata in corso Umberto, si tinge di mille colori. "In una cittadina così piccola c'è molta gente che va a vedere questo carnevale perché un po' più sciccoso, perché Taormina è Taormina".Per sfilare a Taormina occorre avere l'abito giusto, come spiega Francesco Sentina, alla guida di un'equipe di 18 coppie che hanno realizzato 38 abiti settecenteschi: "Ognuno ha speso dei soldi di tasca propria per fare questi abiti". "Mesi, delle nostre amiche che hanno provveduto a rifinire il tutto fino a ieri sera, per cui si è lavorato alacremente per mesi e mesi".Maschere che convincono anche la giuria dei bar di piazza IX Aprile: "Sono dei vestiti ben fatti, con un certo sacrificio perché dietro c'è del lavoro".La prima regola della competizione carnevalesca di Taormina è comunque quella di divertirsi: "La bellezza, la gioia, è completo: c'è di tutto, uno si diverte, c'è la gioia, balliamo, scherziamo, siamo qui per divertici non per sfilare e basta".