Dunedin, (TMNews) - Fumare cannabis rende meno intelligenti e riduce in modo significativo e irreversibile il quoziente intellettivo. Lo sostiene un gruppo di scienziati che ha studiato per decenni la questione. I ricercatori hanno seguito la vita di 1.000 abitanti di Dunedin, città a sud della Nuova Zelanda, dall'adolescenza fino all'età di 38 anni quando sono stati sottoposti a test di memoria, logica e intelligenza. Dai risultati è emerso che chi durante l'adolescenza aveva fatto regolarmente uso di marjiuana ha peggiorato il suo quoziente intellettivo di circa 8 punti e ha ottenuto risultati molto più scarsi in ogni test rispetto chi non aveva fatto uso di droga in giovane età.Gli autori dello studio hanno spiegato che le droghe hanno un effetto maggiore durante l'adolescenza perché influiscono sul cervello ancora in fase di sviluppo.