Bologna, (TMNews) - Chiediamo che si diano delle risposte: così Paolo Bolognesi, presidente dell'Associazione vittime della strage alla stazione di Bologna, si rivolge al governo in vista della partecipazione di un esponente dell'esecutivo Monti alle celebrazioni della strage del 2 agosto 1980. "Avrà la possibilità di dare ai familiari le risposte che aspettano da tempo, sul segreto di Stato, sulla desecretazione dei documenti, e sulla legge 206 del 2004" dice Bolognesi, che precisa: dai documenti esistenti si può capire chi sia il mandante.