Brescia, (TMNews) - E' cominciata in questa strada la domenica di sangue a Brescia. Qui, in via Raffaello, un camionista di 34 anni ha sparato all'ex moglie e al suo nuovo compagno. Poi è salito in casa e ha ucciso la figlia 19enne della ex moglie, nata da una precedente relazione, e il suo findanzatino. I due erano di Reggio Calabria, la ragazza si era trasferita da poco a Brescia per stare vicino alla madre; il fidanzato era andato a trovarla come faceva ogni 15 giorni. In tutto sono quattro le vittime dell'ennesima strage provocata da un uomo deciso a cancellare nel sangue il futuro della donna che non è più "sua". Tutto davanti alle sue tre figlie piccole che dopo la separazione vivevano con la madre.L'omicida, originario di Modugno nel Barese, dopo la strage ha tentato di uccidersi ma non ci è riuscito, non è chiaro se a causa dell'arma inceppata o dell'intervento del carabiniere fuori servizio che lo ha bloccato e disarmato.