Milano, (TMNews) - Facebook è diventato noioso. Lo sostiene un utente americano su 3 secondo una ricerca Reuters-Ipsos: il 34% ha ammesso di aver cominciato ad usarlo meno rispetto a sei mesi fa perché lo trova in alcuni casi "irrilevante e inutile".Sono i primi segni di stanchezza dopo 8 anni di successi e di una crescita inarrestabile per il social network di Marc Zuckerberg che sta vivendo un periodo di alti e bassi dopo la travagliata quotazione in Borsa. Proprio tutta la faccenda dell'Ipo ha fatto disamorare alcuni iscritti: il 44% ha dichiarato che la vicenda ha peggiorato la sua opinione sul social network. Per molti inoltre sono aumentate negli ultimi mesi le preoccupazioni per la privacy e per la gestione dei propri dati personali. Resta un 20% fra gli utenti, e non è poco, che ha dichiarato di aver cominciato ad usare con più frequenza Facebook. Numeri che allontanano dal social network l'ombra della crisi.