Madrid (TMNews) - Tremila euro in cambio di due donazioni di ovuli: è quanto incassa questa donna ogni volta che si reca in una clinica specializzata nel centro di Madrid. Una scelta quasi obbligata per chi, come lei e il marito, è stato messo in ginocchio dalla crisi economica: un lavoro da manicure e donna delle pulizie più lo stipendio del marito tassista non bastano più per arrivare a fine mese. Allora bisogna inventarsi qualcosa, magari mettere in vendita ciò che si ha: il prezzo da pagare sono pesanti cure ormonali e il rischio di esporsi a pesanti critiche. Cosa ha portato questa donna a chiedere di restare anonima."Quando non hai abbastanza soldi, li metti da parte. E se ne hai bisogno, prendi quelli guadagnati con le donazioni e li usi per pagare i conti" spiega. Qualche migliaio di euro in una situazione familiare complicata possono fare la differenza: un vantaggio economico che per questa donna durerà ancora poco. È alla quinta donazione, oltre i medici consigliano di fermarsi. Il numero di donatori di ovuli e sperma è aumentato di almeno il 30% in un anno, nonostante i rigorosi controlli e test psicologici da superare: anche i medici che lavorano nella clinica, come Rocio Nunez, sono sorpresi, ma danno una spiegazione semplice al fenomeno."Aumentano perchè ci sono sempre più persone che hanno bisogno di sopravvivere". E la clinica non è l'ultimo step del percorso della disperazione: per bisogno qualcuno arriva anche a vendere i capelli o il latte materno.