Barcellona (TMNews) - Gli intellettuali spagnoli si mobilitano per dire no al progetto di indipendenza della Catalogna. In un momento molto difficile per la Spagna, che da sempre ha sofferto per le spinte autonomiste, su tutte quella basca, personaggi del calibro del regista Pedro Almodovar e dello scrittore premio Nobel Mario Vargas LLosa, peruviano di nascita ma naturalizzato spagnolo, hanno sottoscritto un manifesto per dire no al separatismo catalano. Il professor José Alvarez Junco è uno dei firmatari dell'appello pubblicato anche sul quotidiano El Pais."Noi crediamo - ha spiegato il docente - che l'indipendenza non sia la scelta giusta. Noi crediamo che l'indipendenza sia usata da alcuni politici che da un lato voglio nascondere le proprie mancanze come amministratori e alcuni problemi economici provocati proprio da loro, e dall'altro ambiscono a ritagliarsi una fetta di potere personale più grande"."Il futuro non è già scritto - ha aggiunto Alvarez Junco - e non sappiamo cosa ci porterà, ma sappiamo che sarà diverso dal passato. Ci sono molte possibilità e una di queste, certamente, è l'indipendenza. Ma io credo che non sia affatto la migliore".