Palermo, (TMNews) - Una banda dedita alle rapine in banca, uffici postali e gioiellerie è stata smantellata dalla Squadra Mobile di Palermo. In manette sono finite nove persone accusate di aver fatto parte di un'organizzazione che agiva ricorrendo alla cosiddetta "tecnica del buco", come spiega Silvia Como, Vice questore Aggiunto della Squadra Mobile di Palermo."Viene detto in gergo la tecnica del buco, che consiste nel prendere di sorpresa nella ore pomeridiane entrando dalla parete precedentemente forata durante le operazioni dei conteggio dei dipendenti di banca e rapinare grossa parte dei proventi degli istituti bancari. Spesso usavano violenza contro gli impiegati che venivano segregati e legati con fascette".I malviventi dapprima individuavano l'obiettivo da rapinare, anche grazie alle soffiate un metronotte che forniva informazioni sui colpi, poi entravano in azione. La banda ha agito in modo costante dal 2009 al 2010.