Mormanno, (TMNews) - Arriva in Consiglio dei ministri la richiesta dello stato di emergenza per i territori di Calabria e Basilicata colpiti dal terremoto del 26 ottobre. Il sindaco di Mormanno, Guglielmo Armentano è soddisfatto dell'incontro con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà."E' un primo passo importante non sufficiente chiaramente, perchè dobbiamo ancora capire come accompagnare la ripresa, come mettiamo in sicurezza le case, come tornare alla normalità, un passo importante perchè il Governo ha capito".Lo Stato di emergenza, dovrebbe prevedere lo stanziamento di 10 milioni di euro per la prima accoglienza e il soccorso alla popolazione. Ma non basta come spiega il presidente del parco del Pollino, Mimmo Pappaterra."Bisogna lavorare per la quantificazione dei danni complessivi al patrimonio pubblico e a quello privato. E poi fare una battaglia vera per trovare le risorse che rimettano in sicurezza il comune di Mormanno e quello di Rotonda. C'è ancora un lavoro duro davanti".