Roma, (TMNews) - Le Nazioni Unite condannano in modo forte e chiaro i massacri in Siria, definendoli "crimini contro l'umanità". "Questi atti costituiscono crimini contro l'umanità e altri crimini internazionali, e possono essere il segno di un modello d'attacco sistematico o generalizzato contro le popolazioni civili verso cui sono stati commessi senza alcuna colpa", ha detto Marcia Kran, dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti dell'uomo. "Occorre avviare subito una inchiesta rapida, indipendente e imparziale sulle violazioni gravi dei diritti dell'uomo in Siria, comprese quelle di Houla", ha aggiunto il rappresentante delle Nazioni Unite che poi ha rivolto un appello. "Ancora una volta esorto il consiglio di sicurezza a rinviare la Siria davanti alla Corte Penale Internazionale.Immagini: Afp