Siria (TMNews) - In Siria l'89,4% dei votanti al referendum ha detto sì alla nuova costituzione che mette fine al monopolio del partito di Assad ma lascia ampi poteri al presidente. Il risultato è stato annunciato alla stampa dal ministro dell'Interno Mohammed Ibrahim al-Chaar che ha diffuso i numeri di questa tornata alle urne andata in scena fra bombardamenti e violenze. L'affluenza si è attestata intorno al 57%, con circa 8 milioni di votanti, un buon risultato secondo il governo. Numeri senza significato, invece, per la comunità internazionale e l'opposizione siriana che aveva invitato i cittadini a boicottare il voto considerato poco più che una farsa del governo che da mesi sta reprimendo le rivolte.