Damasco, (TMNews) - Il governo siriano nega la strage a Treimsa, dove secondo le Ong sotto i bombardamenti sono morte almeno 150 civili."Noi non abbiamo timore di quanto accaduto. Non era un attacco di militari contro civili innocenti - sostiene un portavoce del ministero degli Esteri, Jihad Makdissi - è stata un'operazione militare contro terroristi armati che non credono in una soluzione politica. La loro missione è quella di terrorizzare, rapire e distruggere ovunque vadano".L'Osservatorio siriano per i diritti umani intanto continua a diffondere notizie di bombardamenti nella zona di Hama, poi ancora su Homs, in un'escalation che ha ucciso 140 persone in due giorni.Sul fronte politico l'Iran si è fatto avanti offrendosi per organizzare un incontro tra il regime del Presidente Assad e l'opposizione.