Milano, (TMNews) -Una proposta di legge europea fa infuriare i tabaccai di tutta l'Unione. La Direzione Generale Salute della Commissione Europea sta studiando l'ipotesi di inibire il consumo di sigarette levandole dalla vista: i pacchetti non potranno essere esposti, dovranno essere senza loghi e ricoperti da immagini choc; il marchio d'altronde diventerebbe inutile visto che le sigarette dovranno avere tutte lo stesso sapore.Un elenco di divieti che ha fatto scattare immediatamente le proteste; dalla Francia all'Italia i tabaccai hanno scelto di farsi sentire con metodi alternativi alla serrata, come spiega Francesco Di Maio, di Castellammare di Stabia. "Abbiamo protestato in maniera civile facendo informazione - ha detto - non abbassando le serrande ma nascondendo i pacchetti per un giorno". Il timore della categoria è che tutti questi divieti scatenino la corsa al contrabbando con un doppio danno per i tabaccai e per le Stato. "Io credo - ha aggiunto - che un fumatore di una grossa marca sceglierà di spendere anche 6 euro per comprarle dal contrabbandiere". "Chi fuma continuerà comunque a fumare - gli fa eco un tabaccaio francese - e si rifornirà dove meglio crede, questo è il problema". La promessa è di portare la protesta fino a Bruxelles.