Dakar, (TMNews) - Il Senegal torna a infiammarsi. Nella capitale Dakar le proteste organizzate dal movimento 23 Giugno (M23) contrario alla ricandidatura per la terza volta dell'attuale presidente Wade sono degenerate in scontri. Giovani manifestanti hanno aperto le violenze lanciando sassi e incendiando le gomme delle automobili lungo la strada che porta al palazzo presidenziale. Immediata la reazione della polizia che ha lanciato fumogeni avanzando con blindati lungo le strade per disperdere i manifestanti.