Bruxelles, (TMNews) - Lo sciopero generale contro l'austerity ferma l'Europa, a partire dal suo cuore, Bruxelles, e dal suo motore, la gare du Midi, stazione da cui partono i convogli internazionali, semi vuota. Sono nel caos i Thalys, treni ad alta velocità che collegano Bruxelles con diversi paesi europei. I convogli verso la Germania sono stati del tutto soppressi, come annunciato già nei giorni scorsi; tutti i passeggeri che avevano prenotato hanno potuto così cambiare biglietto o chiederne il rimborso. Ma non è bastato, la giornata di mobilitazione organizzata dalla confederazione europea dei sindacati ha avuto forti ripercussioni anche su tutti gli altri treni verso la Francia e i Paesi Bassi che sono momentaneamente interrotti.Anche un Eurostar diretto a Londra che era riuscito a partire si è dovuto fermare poco dopo a causa dei manifestanti che avevano bloccato i binari.(Immagini Afp)