Pomigliano d'Arco, (TMNews) - Pomigliano d'Arco (Na), (TMNews) - Sono migliaia le persone che sono scese in piazza a Pomigliano in occasione della manifestazione di otto ore organizzata dalla Fiom. A sfilarestudenti, lavoratori, pensionati cassintegrati e non solo dellostabilimento Fiat. "Per me oggi la capitale d'Italia e Pomigliano" affermato Nichi Vendola."Tra Marchionne e gli operai si sappia con chi stare. Io sto con gli operai senza se senza ma".Anche il leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro si è schiarato contro le politiche di tagli della Fiat e del Governo."Il sistema aziedale di imprese come la Fiat ha trasformato il lavoro in una paccottiglia di di interessi finanziari mandando la macero gli interessi dei lavoratori".Il segretario generale della Fiom Maurizio Landini ha chiesto un intervento del govenrno su Fiat."Siccome la Fiat ha annunciato che il progetto Fabbrica Italia non esiste più, si apra una trattativa vera per discutere un nuovo piano che abbia il consenso di tutti i lavoratori.In corteo anche alcuni dei 19 lavoratori aderenti alla Fiom reintegrati in fabbrica grazie a una sentenza del Tribunale.