Lamezia Terme (TMNews) - C'è una nuova speranza per la scherma italiania: si chiama Mohamed Joulal ed è un 16enne calabrese di origini marocchine. Questo ragazzo, italianissimo di Lamezia Terme, infatti, rappresenterà i colori azzurri in occasione delle prove di sciabola valevoli per le qualificazioni ai Giochi olimpici di Londra. Accanto a Mohamed, quasi come una sorella maggiore, ci sarà Alessandra Lucchino, 28enne lametina in forza all'Aeronauitica Militare e già membro della nazionale italiane femminile di scherma nonché medaglia d'oro nella sciabola a squadre ai Mondiali dell'Avana nel 2003. Alessandra torna all'attività agonistica dopo un problema alla schiena che l'ha tenuta ferma per più di un anno. Alessandra Lucchino in questi giorni è volata in Turchia per una gara di Coppa del Mondo, valida per le qualificazioni alle Olimpiadi. Successivamente insieme a Mohamed, partirà per i Mondiali di Mosca del 31 marzo dove i due atleti calabresi, entrambi allenati da Giuseppe Costanzo, tenteranno di strappare il biglietto per Londra.