Napoli (TMNews) - Scampia per un giorno cerca di dimenticare il degrado che l'ha reso famoso come uno dei quartieri più problematici - ed emblematici - della periferia di Napoli. Festeggia il suo carnevale, creato negli anni ' 80 dall'artista Felice Pignataro e giunto alla 30esima edizione, organizzato come ogni anno dall'associazione "Gridas"; il tema del 2012 è un gioco ironico per esorcizzare incubi a metà strada tra micro-criminalità e macro-economia. Il carnevale di Scampia coinvolge tutti gli abitanti del quartiere, anche i non napoletani e non è raro vedere tra i carri un'improvvisata danza shi-shi-mai con il classico leone cinese addobbato col tricolore. L'orgoglio nelle parole di Angelo Pisani, presidente dell'ottava municipalità. A sfilare, un po' defilati, anche qualche promotore del movimento "Occupyscampia", nato su internet per denunciare il degrado del quartiere ma in qualche modo boicottato o comunque ignorato, dagli stessi abitanti della zona.