Palermo, (TMNews) - "E' una cosa di cattivo gusto chiedere la chiusura dei giornali. E' contro la libertà di stampa che lui invoca. Un errore. Una smargiassata". Così Carlo De Benedetti, a Palermo per una lectio magistralis all'università, commenta le parole di Adriano Celentano, che dal palco di Sanremo aveva attaccato i giornali cattolici 'Avvenire' e 'Famiglia Cristiana' auspicandone la chiusura. "Non è questo che si deve dire - ha proseguito De Benedetti - piuttosto togliamo i finanziamenti all'editoria laddove questa editoria non sta in piedi da sola".