Milano, (TMNews) - Non un evento mediatico, ma un primo faccia a faccia tra il nuovo presidente e il gruppo che ha acquisito: così Giuseppe Rotelli si rivolge al personale dell'ospedale San Raffaele. L'incontro non sarà mediatico, ma l'attenzione è tanta: la sala è strapiena , ci sono molti giornalisti e operatori. Rivolto alla platea, che lo accoglie con un applauso, l'imprenditore elenca gli obiettivi della sua gestione: lotta a sprechi e disfunzioni e pareggio di bilancio entro fine anno. Tutti sono chiamati a contribuire."Io sono qui per rimettere in piedi questa azienda ospedaliera, schiacciata sotto il peso di un disavanzo annuo di 65 milioni di euro, con l'aiuto di tutti".In conferenza stampa Rotelli ribadisce il ruolo del personale nel risanamento."Ciascuno dei 5.400 addetti di questo ospedale stasera deve porsi il problema di come collaboro a ridurre o azzerare lo spreco: se non viene questo atteggiamento mentale, morale e etico prima che pratico, non ci sono le condizioni per tenere un livello di occupazione così elevato".Bando al disfattismo, secondo Rotelli così comincia la rinascita della più grande istituzione ospedaliera d'Italia.