Milano (TMNews) - Così i precari del Comune di Milano rispondono alla provocatoria frase del premier Monti sulla "presunta" monotonia del posto di lavoro fisso. Un gruppo di loro, rilavatori per il censimento Istat e aderenti alla rete di san Precario, ha inscenato, giovedì 2 febbraio, un flash mob sospendendo il lavoro in segno di protesta contro il sindaco Pisapia.Gli impiegati, che aiutano i cittadini ritardatari a completare i moduli per il censimento, dicono di non essere stati ancora pagati dal Comune di Milano nonostante lavorino gia da 2 mesi e lamentano il disinteresse da parte delle autorità comunali.