Cape Town (TMNews) La spedizione di un grande quantitativo di corna di rinoceronte provenienti da Cape Town in Sud Africa è stata scoperta alla Dogana di Hong Kong. Sul contenitore la scritta "Scarti di plastica", ma dentro c'erano centinaia di corni pronti a essere venduti illegalmente sul mercato cinese per essere usati come medicine: valore complessivo 2 milioni 200 mila dollari.Questo sequestro però dimostra come non sia sufficiente la lotta che si fa nella savana africana. Nel Krugar national park l'esercito pattuglia sia a piedi che in elicottero la boscaglia alla ricerca dei bracconieri, ma è una lotta molto difficile.Per proteggere i rinoceronti però viene in soccorso la tecnologia. Nel corno dell'animale viene fatto un foro con un trapano speciale dove viene inserito un dispositivo di localizzazione."Cerchiamo di tenere sotto controllo la posizione dei rinoceronti soprattutto la notte che è il momento in cui sono più esposti al rischio. Attraverso i radar e con l'aiuto di cani appositamente addestrati possiamo seguirli e cercare di proteggerli" spiega un dipendente del parco.Nel 2011 si è registrato il record di uccisioni di rinoceronti e si stima che i bracconieri ne ammazzino uno ogni 21 ore.E' una corsa contro il tempo per proteggere questo raro e mastodontico animale dell'estinzione.