Salerno (TMNews) - Le immagini, riprese da una telecamera di sicurezza di un noto bar nel centro di Salerno, si riferiscono a una maxi rissa con rapina avvenuta il 26 agosto del 2012. Dopo 4 mesi di indagini, la Squadra mobile della Questura di Salerno, diretta dal vicequestore Claudio De Salvo, è riuscita a identificare e arrestare i responsabili delle violenze: si tratta di 6 giovani di età compresa tra i 19 e i 29 anni, tra cui una donna. Quattro di loro sono stati portati in carcere, mentre altri due, i più giovani del gruppo, sono agli arresti domiciliari. Tutti dovranno rispondere di accuse che vanno dalle lesioni aggravate, al danneggiamento, alla violenza privata, alla rapina. Tutto era cominciato con un piccolo alterco, nato per motivi futili, tra uno dei responsabili e un giovane cliente dopodiché la rissa, con l'utilizzo anche di bottiglie, sedie e altri oggetti contundenti, aveva coinvolto, loro malgrado, altri avventori alcuni dei quali, per sfuggire alla violenza del branco, furono costretti a rifugiarsi nei bagni del locale.