Roma, (TMNews) - Nuova giornata di protesta dei cittadini del comune di Riano per dire no alla discarica di Pian dell'Olmo, il sito indicato dal commissario per l'emergenza rifiuti a Roma, Goffredo Sottile, destinata ad accogliere i rifiuti ora portati a Malagrotta.Dopo l'annuncio è esplosa la rabbia, come spiega il vice sindaco di Riano Italo Arcuri. "Qui non può vincere l'arroganza e la superbia. Ieri il commissario Sottile ha presentato la cosa dicendo che è una scelta obbligata, ma obbligata da cosa e da chi? E tu per una scelta obbligata passi sopra e colpesti i diritti "Il ministro Clini si comporta come Ponzio Pilato, mentre il commissario Sottile si rende ridicolo quando considera la salute un optional" ha continuato il vice sindaco di Riano che insieme a tanti cittadini infuriati è sceso in piazza per dire no alla discarica che compromette l'economia del territorio. "La valle del Tevere è condannata ad una morte economica per una scelta che scelta che sembrava assolutamente scongiurata da Clini stesso e sul quale evidentemente ha fatto retromarcia e non capiamo perchè".I manifestanti si sono organizzati per mantenere un presidio fisso giorno e notte annunciando che le proteste continueranno fino a quando qualcuno non si recherà sul posto a verificare l'inattuabilita di una proposta del genere.