Roma, (TMNews) - Tre mensilità anticipate, ovvero 20 milioni di euro lordi per 1.500 dipendenti dell'Istituto Dermopatico dell'Immacolata di Roma. L'annuncio è del direttore generale Giuseppe Incarnato, che ha attuato la decisione di pagare a maggio anche i mesi di giugno, luglio e agosto. Da mesi, infatti, i dipendenti erano in protesta per il mancato pagamento degli stipendi. "La scelta di anticipare tre mensilità a favore dei dipendenti che ammontano a oltre 20 milioni lordi, tenendo presente il costo complessivo del lavoro, è stata una decisione assunta dalla proprietà nella logica di favorire il piano di rilancio industriale".I soldi sono arrivati da un pool di banche, tre europee e una americana, che sostengono il piano industriale di rilancio dell'Idi. L'iniziativa ha previsto anche la sistemazione di ogni tipo di pendenza per i dipendenti.