Roma, (TMNews) -Due Ferrari, una Porsche e due Hummer e un aliscafo. Sono alcuni dei mezzi di trasporto confiscati dalla Guardia di Finanza di Roma ad un imprenditore di origine calabrese considerato vicino alla 'ndrangheta. In particolare gli inquirenti hanno accertato stretti rapporti con esponenti del clan "Muto". L'uomo in particolare era inserito in ambienti criminali che si dedicavano all'usura, all'appropriazione indebita e a truffe; tutti i proventi venivano reinvestiti nell'acquisto di attività apparentemente lecite.Nel corso dell'operazione, che dal Lazio si è allargata anche a Calabria, Campania, Basilicata e Toscana, sono stati confiscati anche due case con piscina a Roma, un centro sportivo a Trigoria, e un villaggio turistico con tanto di spiaggia in concessione vicino Cosenza.