Roma, (TMNews) - Purtroppo gran parte delle procedure adottate nel nostro Paese per affrontare queste situazioni assomigliano al 'gioco dell'oca', vogliamo evitare di esercitarci in questo gioco. Il commissario ha avuto l'incarico di individuare le procedere che consentono celermente di applicare le leggi esistenti in maniera tale da affrontare una situazione che altrimenti tra qualche mese potrebbe essere di emergenza e non possiamo permetterci nessuna emergenza rifiuti a Roma". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Corrado Clini per spiegare l'importanza della presenza del commissario per la chiusura di Malagrotta, nonostante l'intervento diretto del ministero che ha incontrato il prefetto Giuseppe Pecoraro e i rappresentanti delle istituzioni locali per fare il punto sulla 'questione rifiuti' nel Lazio.