Reggio Calabria, (TMNews) - Duro colpo inferto dalla polizia di Reggio Calabria alla 'ndrina dei Lo Giudice. Sono 12 le persone arrestate a seguito di due distinte operazioni che hanno portato anche al sequestro di beni per 5 milioni di euro. Fra gli arrestati, oltre a personalità di spicco della cosca, ci sono tre persone accusate di aver ucciso nel 1994 la moglie uno dei membri della famiglia Lo Giudice. Il corpo della donna, colpevole di aver tradito il marito, non fu mai trovato. Le operazioni della magistratura reggina da quasi due anni si avvalgono della collaborazione del capo storico della cosca dei Lo Giudice e di un affiliato che con le loro dichiarazioni stanno mettendo in ginocchio il gruppo criminale.