Roma, (TMNews) - "Hanno cominciato a lanciare sassi i tifosi non solo laziali dalla piazza e poi sono entrati hanno rotto il vetro della porta E poi è successo il finimondo". Nelle parole di uno dei soci del pub "Drunken Ship", al civico 21 di piazza Campo de' Fiori, la ricostruzione del raid vandalico che nella notte tra il 21 e il 22 novembre ha messo a ferro e fuoco il locale. Vetri infranti ovunque, sgabelli e tavolini per terra, il bilancio all'indomani del raid degli ultras laziali è drammatico. Oltre ai 20 mila euro di danni arrecati ai proprietari del pub, si contano 7 feriti, di cui uno grave, tra i tifosi del Tottenham, avversaria nella partita di Europa League della Lazio. Gli agenti della Digos e del Commissariato Trevi Campo Marzio hanno già identificato 15 persone mentre sono in corso diverse perquisizioni domiciliari utili per individuare eventuali responsabilità.