Firenze, (TMNews) - Quattrocento anni di profumi ed essenze inebriati che furono ricercate dalle corti di tutta Europa. Firenze festeggia i 400 anni di attività dell'Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella. La storica farmacia, fondata nel 1221 dai frati domenicani che coltivavano erbe officinali per produrre medicamenti, fu aperta al pubblico solo nel 1612, e da allora è stata una autentica fucina di idee che hanno rivoluzionato il mondo dei profumi come spiega il direttore commerciale Gianluca Foà. "Prima si mischiavano con l'olio e con l'aceto e loro ebbero l'intuizione di sperimentare l'alcol. Quindi L'Eau de la Reine è il primo profumo ad essere stato prodotto come si fanno oggi i profumi".Il rilancio di questo gioiello del savoir-faire italiano si deve anche a Eugenio Alphandery che dirige questo tempio della bellezza italiana e che ne è comproprietario. E' stato lui a far crescere l'azienda che è passata da da 5 a 85 i dipendenti con un fatturato di 15 milioni di euro. "Quello di oggi è un cliente giovane, perchè il giovane trasmette di più gli entusiasmi e dura anche di più.Non solo profumi, ma anche saponette, creme e candele, ogni prodotto messo in vendita e realizzato dalla farmacia dei Medici solo con essenze naturali e prodotti biologici registra in breve il tutto esaurito.(immagini AFP)